Ferdinando Scianna, il viaggio, il racconto, la memoria

Negli spazi espositivi del Complesso di San Domenico a Forlì si è aperta al pubblico la mostra retrospettiva dedicata a Ferdinando Scianna, curata da Denis Curti, Paola Bergna e Alberto Bianda, art director della mostra e organizzata da Civita Mostre. La rassegna raccoglie circa 200 fotografie in bianco e nero stampate in diversi formati e attraversa l’intera carriera del fotografo siciliano. Scianna è uno tra i più grandi maestri della fotografia internazionale, che dagli anni Sessanta ha raccontato per immagini la cultura e le tradizioni della sua regione d’origine, la Sicilia. Da Bagheria alle Ande boliviane, dalle feste religiose, all’esperienza nel mondo della moda, iniziata con Dolce & Gabbana e Marpessa. Poi i reportage con la Magnum, i paesaggi, le sue ossessioni tematiche come gli specchi, gli animali, le cose e infine i ritratti dei suoi grandi amici, maestri del mondo dell’arte e della cultura come Leonardo Sciascia, Henri Cartier-Bresson, Jorge Louis Borges, solo per citarne alcuni.

Non sono più sicuro, una volta lo ero, che si possa migliorare il mondo con una fotografia. Rimango convinto, però, del fatto che le cattive fotografie lo peggiorano“. Ferdinando Scianna


Ferdinando Scianna, il viaggio il racconto la memoria
Musei San Domenico
Piazza Guido da Montefeltro, 12,

47121 Forlì 0543 712659

Dal 22/9/2018 al 6/1/2019