Fotografia come pretesto. Ciclo di incontri a Pistoia

In occasione degli ultimi giorni di apertura della mostra Aurelio Amendola | Un’antologia, Pistoia Musei propone un viaggio nel mondo della fotografia e dell’arte attraverso le parole di critici, scrittori, giornalisti e artisti per stimolare nuove riflessioni e confronti.
Gli incontri sono presentati da Monica Preti, Direttrice di Pistoia Musei.

Il 10 settembre si è tenuto l’incontro con Massimo Bray, Direttore Generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani. Bray ha parlato del percorso di Aurelio Amendola con Treccani, dalle campagne fotografiche per i volumi di pregio pubblicati dall’Istituto, in parte confluite nella mostra di Pistoia Musei, alla realizzazione del catalogo-monografia che ha dato a Treccani l’opportunità di riarticolare i contenuti della mostra, insieme ai curatori, per raccontare la carriera del Maestro.

Il 17 settembre ha tenuto l’incontro “Dall’immagine fotografica ai mutamenti dell’arte” Bruno Corà, critico d’arte, Presidente Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, Città di Castello.

I prossimi incontri:

Giovedì 23 settembre – ore 19
Quale sguardo sul patrimonio culturale?
con TOMASO MONTANARI Storico dell’arte, Rettore dell’Università per Stranieri di Siena.
Le fotografie di Aurelio Amendola ci ricordano che nessuno sguardo è neutrale: quale potrebbe essere lo sguardo collettivo con cui tornare a ‘vedere’ il nostro comune patrimonio culturale?

Venerdì 1° ottobre – ore 19
Immagini del passato, idee per il futuro: La Galleria Borghese
con FRANCESCA CAPPELLETTI Direttrice Galleria Borghese, Roma.
Il museo per sua stessa natura ci costringe a interrogarci sul concetto di Tempo: il tempo dell’opera, il tempo della collezione, il tempo nostro con le sue domande specifiche e pressanti, il tempo del progetto. In questa conversazione cercheremo di capire come nella Galleria Borghese si possa pensare a un tempo futuro per le opere ma anche per il concetto di museo e per quello di storia dell’arte.

Venerdì 15 ottobre – ore 19
Fotografare la Pop art. Da Ugo Mulas a Aurelio Amendola
con WALTER GUADAGNINI Storico della fotografia, Direttore di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, Torino.
Andy Warhol è stato l’ultimo vero artista popolare nel senso autentico del termine, sulla scia di figure come quelle di Picasso e Dalì, che hanno saputo sfruttare l’effetto moltiplicatore dell’immagine garantito dalla fotografia. Nel ritrarre l’autore delle Marilyn e delle Campbell Soup, Mulas e Amendola evidenziano le differenze del loro approccio alla fotografia e al ritratto d’artista.

Venerdì 22 ottobre – ore 19
Fotografare l’arte. L’arte della fotografia
con GIANLUIGI COLIN Artista, Cover editor de “La Lettura”
e EMILIO ISGRÒ Artista
Il tema dell’incontro tocca il rapporto tra fotografia e rappresentazione dell’universo artistico, e il ritratto dell’artista come indagine di un mondo interiore. Il corpo dell’artista come metafora dell’Essere. Ma è davvero così?

Venerdì 5 novembre – ore 19
Due parole sulla scultura e tre sulla fotografia. Conversazione tra Aurelio Amendola, Roberto Barni e Marco Bazzini
con AURELIO AMENDOLA Fotografo
ROBERTO BARNI Artista
e MARCO BAZZINI Storico dell’arte
Fotografia e scultura hanno avuto da sempre destini incrociati, proprio come i percorsi personali dei tre amici – un fotografo, uno scultore e uno storico dell’arte – che tra ipotesi, teorie e ricordi si ritrovano in pubblico per parlarne insieme.

Tutti gli incontri si tengono a Pistoia, Palazzo de’ Rossi, dalle ore 19.
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria
www.pistoiamusei.it – 0573 974267

Alberto Burri, Città di Castello 1976 © Aurelio Amendola.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*